Quale trattamento scegliere per ritardare l’eiaculazione?

27 Giu 2022

Che soffrano o meno di eiaculazione precoce, il 90% degli uomini vorrebbero prolungare la durata dei propri rapporti sessuali. Per rispondere a tale bisogno, sono stati sviluppati molti trattamenti e dispositivi, come i preservativi anatomici, gli spray ritardanti, le cure psicosessuologiche… Quindi in cosa consistono le soluzioni?

Come diagnosticare l’eiaculazione precoce?

Prima di cercare soluzioni per durare di più a letto, è importante stabilire se si soffre veramente di eiaculazione precoce. È importante sapere che il 20-30% degli uomini può esserne colpito nel corso della vita e che costituisce quindi il principale disturbo sessuale maschile.

Alcuni uomini sono convinti di soffrire di “eiaculazione precoce” anche se non rientrano nei criteri stabiliti dalla medicina, ovvero:

  1. L’eiaculazione avviene meno di un minuto dopo l’inizio della penetrazione in oltre il 90% dei rapporti sessuali. Se l’eiaculazione avviene tra i 2 e 3 minuti dopo, non è quindi considerata precoce. In questo caso l’eiaculazione viene semplicemente definita “veloce”.
  2. L’uomo che ne soffre non è in grado di trattenere o controllare la propria eiaculazione.
  3. La persistenza del disturbo porta a ripercussioni psicologiche negative con perdita dell’autostima o ansia da prestazione sessuale.

Durante i primi rapporti sessuali o in caso di una nuova relazione un eiaculazione definita “veloce” è normale. Diventa problematica quando i sintomi sopra citati persistono.

I diversi tipi di eiaculazione precoce

Esistono diversi tipi di eiaculazione precoce. La loro definizione varia a seconda del tasso di incidenza, delle cause di insorgenza o della percezione soggettiva dell’uomo che ne soffre. Questo disturbo sessuale maschile può essere suddiviso in quattro categorie distinte:

  • Eiaculazione precoce primaria: in questo caso il disturbo insorge fin dall’inizio della vita sessuale e persiste nel tempo in assenza di un adeguato trattamento dell’eiaculazione precoce.
  • Eiaculazione precoce secondaria o acquisita: in questa situazione il disturbo insorge improvvisamente nel corso della vita sessuale. Spesso è legata a una causa latente: malattia, disfunzione erettile, stato emotivo, cambiamento di abitudini, ecc.
  • Eiaculazione precoce naturale: questo tipo di eiaculazione precoce può verificarsi in modo occasionale, ad esempio all’inizio di una relazione. Può tuttavia avere un impatto psicologico negativo e favorire l’insorgenza di ansia da prestazione sessuale.
  • Pseudo-eiaculazione precoce: in questo caso il tempo di penetrazione è normale (tra 5 e 25 minuti), ma l’uomo è sistematicamente preoccupato che la propria eiaculazione avvenga troppo rapidamente. Come le forme più classiche di eiaculazione precoce, la pseudo-eiaculazione precoce può avere ripercussioni psicologiche negative.

 

Quali sono le cause dell’eiaculazione precoce?

L’eiaculazione precoce può essere favorita da diversi fattori biologici, come un’ipersensibilità del glande, un’ipereccitabilità del riflesso eiaculatorio o un deficit di serotonina. Possono entrare in gioco anche alcune cause psicologiche. È il caso in particolare di shock emotivi, di svolte radicali nella propria vita o anche di condizionamenti comportamentali precoci (educazione, abitudini di masturbazione, ecc.).

Ritardare l’eiaculazione: i possibili trattamenti

Dall’omeopatia allo spray ritardante, esistono numerosi trattamenti per ritardare l’eiaculazione durante un rapporto sessuale.

Utilizzare il preservativo per ritardare l’eiaculazione

L’utilizzo di preservativi, soprattutto se spessi, può contribuire a rallentare l’eiaculazione in quanto riducono la sensibilità del pene. Alcuni modelli sono addirittura progettati per tale scopo:

  • reservativi anatomici: presentano una forma più stretta in corrispondenza del glande per ridurre la sensibilità in questa zona.
  • Preservativi ritardanti: impregnati di benzocaina o lidocaina, anestetizzano il pene per l’intera durata del rapporto. Tuttavia, per essere efficaci, devono essere indossati 5 minuti prima.

In aggiunta, anche l’utilizzo di un lubrificante può contribuire a ritardare l’eiaculazione riducendo l’attrito indotto dalla penetrazione.

Indossare un anello fallico per prolungare la durata dei rapporti

Alcuni modelli di anelli fallici sono studiati per ritardare l’eiaculazione. Comprimendo la base del pene e riducendone così l’afflusso sanguigno, esercitano una naturale azione anestetica in questa zona. Tale effetto consentirebbe di durare di più a letto. Benché interessante, l’efficacia di questo trattamento non è ancora stata dimostrata da studi.

Alcuni anestetici applicati localmente ritardano l’eiaculazione

Alcuni anestetici locali possono essere utilizzati per ridurre la sensibilità del glande durante i rapporti. La lidocaina è uno di questi, disponibile in gel, crema o spray. L’effetto è rapido e abbastanza lungo da coprire la durata del rapporto. Poiché l’applicazione non richiede l’utilizzo delle mani, senza quindi doversele successivamente lavare, lo spray è una soluzione più discreta rispetto a gel o creme. Utilizzata da sola o in combinazione con altri dispositivi ritardanti (preservativi, anelli fallici, trattamenti farmacologici, ecc.), questa soluzione è acquistabile online o in farmacia.

Ritardare l’eiaculazione grazie a soluzioni naturali

BBenché la loro efficacia non sia ancora stata dimostrata, alcuni ingredienti naturali consentirebbero di ridurre il rischio di eiaculazione precoce . CÈ il caso della valeriana, della passiflora, del tiglio o dei fiori di Bach. Favorendo il rilassamento muscolare, queste diverse erbe medicinali aiuterebbero ad attenuare il riflesso eiaculatorio.

Allo stesso modo, talvolta possono essere consigliati alcuni trattamenti omeopatici e integratori alimentari (triptofano, griffonia simplicifolia). Il loro scopo è quello di aumentare la secrezione di serotonina, tuttavia non sono stati oggetto di studi oggettivati.

 

Durare di più a letto grazie all’assunzione di inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (ISRS)

Il principio attivo di questo medicinale è la dapoxetina. Disponibile su prescrizione medica, rientra nella categoria degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (ISRS). Da assumere da 1 a 3 ore prima del rapporto, ritarda l’eiaculazione stimolando la produzione di serotonina, un neurotrasmettitore coinvolto nel meccanismo di controllo del riflesso eiaculatorio. Questo medicinale può tuttavia comportare degli effetti collaterali, chiedere il parere del proprio medico.

Imparare a ritardare l’eiaculazione grazie alla psicosessuologia

In aggiunta a un trattamento farmacologico o naturale, le cure psicosessuologiche consentono di approfondire la causa dell’eiaculazione precoce. Questi metodi sono consigliati agli uomini che soffrono di eiaculazione precoce. Esistono due tipi di sostegno:

  • Il metodo comportamentale (o sessocorporeo) si concentra su esercizi per riconoscere meglio le sensazioni pre-eiaculatorie. Si tratta in particolare di lavorare sulla postura e sulla respirazione per canalizzare la propria eccitazione sessuale. Il follow-up si svolge in 5-10 sedute con un operatore qualificato (psicologo o sessuologo).
  • La psicoterapia “classica” è un percorso di sostegno più lungo che si concentra sui fattori emotivi e psicologici coinvolti nell’eiaculazione precoce. L’obiettivo è comprendere e lavorare sulle cause più profonde della sovraeccitabilità (shock emotivo, educazione, ansia da prestazione, ecc.).

 

Una soluzione efficace*
per ritardare
l’eiaculazione

Scopri il prodotto

*L’efficacia di Kenergon® è stata dimostrata da uno studio clinico condotto su 52 pazienti trattati per un mese.

Fonti:

Ejaculation précoce: causes, symptômes & traitements | Creapharma [Consulté le 5 novembre 2021]. Disponible à l’adresse: https://www.creapharma.ch/ejaculation-precoce.htm

 Ejaculation précoce: Définition, causes, symptômes et traitement, [sans date]. Ordonnance En Ligne. [Consulté le 5 novembre 2021]. Disponible à ladresse: https://www.ordonnance-en-ligne.com/ejaculation-precoce/

 Ejaculation précoce: les causes et solutions, [sans date]. [en ligne]. [Consulté le 4 novembre 2021]. Disponible à ladresse: https://www.passeportsante.net/fr/Maux/Problemes/Fiche.aspx?doc=ejaculation-precoce

 Éjaculation précoce: les traitements pour retarder l’éjaculation, ZAVA. [Consulté le 3 mai 2022]. Disponible à l’adresse: https://www.zavamed.com/fr/traitements-ejaculation-precoce.html

 Ejaculation précoce: traitement médicamenteux ou approche sexologique?, [sans date]. Revue Médicale Suisse. [Consulté le 3 mai 2022]. Disponible à ladresse: https://www.revmed.ch/revue-medicale-suisse/2008/revue-medicale-suisse-150/ejaculation-precoce-traitement-medicamenteux-ou-approche-sexologique

 Quelles sont les causes de l’éjaculation précoce ? Medipedia. [Consulté le 5 novembre 2021]. Disponible à l’adresse: https://fr.medipedia.be/ejaculation-precoce/causes/quelles-sont-les-causes-de-l-ejaculation-precoce

 SEREFOGLU, Ege C. et SAITZ, Theodore R., 2012. New insights on premature ejaculation: a review of definition, classification, prevalence and treatment. Asian Journal of Andrology. novembre 2012. Vol. 14, n° 6, pp. 822829. DOI 10.1038/aja.2012.108.

 Sondage IFOP | L’éjaculation précoce, sous estimée? | Charles, charlesco. [Consulté le 3 mai 2022]. Disponible à ladresse: https://www.charles.co/ifop-ejaculation-precoce/